Georadar

Georadar

Indagini Georadar

Il georadar (Ground Penetrating Radar) è una delle più utilizzate metodologie geofisiche nell’ambito dei controlli non distruttivi che trova impiego in settori diversi (ingegneristici, geologici, beni culturali).

La metodica consiste nell’immissione nel sottosuolo di impulsi di onde elettromagnetiche a diversa frequenza le quali vengono riflesse in corrispondenza di interfacce con differenti caratteristiche elettromagnetiche, dipendenti principalmente dalla costante dielettrica dei materiali e captate dalla sezione ricevente del sistema che misura il tempo intercorso tra la trasmissione e la ricezione di un segnale e l’ampiezza del segnale ricevuto registrati tramite una serie di radargrammi. La sequenza di trasmissioni e ricezioni di impulsi viene ripetuta in successione mentre l’antenna è in movimento lungo un allineamento prefissato.

I principali campi di applicazione sono:

  • ricerca sottoservizi ed analisi murature in ambito ingegneristico-architettonico;
  • analisi geologiche (ricerca cavità, stratigrafia di dettaglio, ecc.);
  • archeologia preventiva (ricerca allineamenti murari, sepolture, strutture pavimentali);
  • beni culturali (ricerca cripte, analisi murature);
  • analisi ambientali (strutture sepolte contaminanti).

L’elaborazione dei vari radargrammi consente l’elaborazioni di varie mappe 2D a diversa profondità ed anche elaborazioni di modelli 3D del sottosuolo.

222